Canti d'amore salentini

/ Sapori e suoni salentini / Canti d’Amore
feb
11
Canti d'Amore Salentini
Kali Nifta

Ti en glicèa tusi nifta, ti en orria c’evò e’ pplonno pensèonta s’esena c’ettumpi’ sti
ffenestrassu, agapimu, tis kardi’ammu
su nifto ti ppena. Evo’ panta s’esena penseo, jatì sena, fsichìmmu, gapò ce pu pao, pu sirno, pu steo sti kkardìa panta sena vastò. C’esù mai de’m’agàpise, òria-mu, ‘e ssu pònise mai puss’ emèna; mai cìtt’oria chili-su ‘en ènifse na mu pì loja agapi vloimèna! T’asteràcia pu panu me vlepune ce m’o fengo krifi’zzun nomèna ce jelù ce mu lèune: ston ànemo ta traùdia pelìs,ì chchamèna. Kalinìfta! Se finno ce feo, plàja esù ti ‘vò pirta prikò, ma pu pao, pu sirno, pu steo sti kkardìa panta sena vastò.

piedi nudi danzanti

Com’è dolce questa notte, com’è bella e io non dormo pensando a te e qui dietro alla tua finestra, amore mio, del mio cuore ti apro le pene. Io sempre a te penso, perché te, anima mia, io amo e ovunque io andrò, vagherò, starò nel cuore sempre te porterò. Eppure tu non mi hai mai amato, bella, nè mai avesti pietà di me; mai apristi le tue belle labbra per dirmi dolci parole d’amore! Le stelle da lassù mi guardano, e con la luna bisbigliano di nascosto e ridono e mi dicono: al vento butti le canzoni, sono perdute. Buonanotte! Ti lascio e fuggo via dormi tu che io sono partito triste ma ovunque io andrò, vagherò, starò, nel cuore sempre te io porterò.

Serenata d’amore in griko antico, antica lingua che sta scomparendo. Al momento si parla ancora  nella Grecìa Salentina qui In Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *